Pubblicato il volume “La fauna della Riserva Naturale di Castel Volturno” che racconta tre anni di indagini faunistiche nell’area protetta

Lo scorso novembre, nell’ambito del progetto BIO.FOR.POLIS al quale la società LUTRIA partecipa in veste di partner, ha visto la stampa l’opuscolo dal titolo “La fauna della Riserva Naturale di Castel Volturno”. La pubblicazione, edita da LUTRIA, racconta gli ambienti naturali e gli habitat della Riserva e le specie animali che li popolano, e che sono state studiate, e in alcuni casi scoperte, attraverso le indagini faunistiche e ai monitoraggi previsti da BIO.FOR.POLIS.

Nell’opuscolo sono riportati in particolare i risultati del fototrappolaggio
e di altre attività di monitoraggio della mammalofauna attuati da LUTRIA, e delle attività di cattura temporanea ed inanellamento degli uccelli realizzate in sessioni mensili dall’Associazione Studi Ornitologici Italia Meridionale ASOIM onlus, capofila del progetto.

L’opuscolo contiene inoltre le immagini delle numerose cassette nido per uccelli e della bat-box per chirotteri posizionate nella Riserva, una checklist delle specie animali rilevate e un approfondimento sullo stagno temporaneo retrodunale presente in uno dei settori della Riserva con la sua popolazione di tritone punteggiato (Lissotriton vulgaris) scoperta durante il progetto da partner LUTRIA ed ASOIM

L’opuscolo può essere sfogliato a questo link

Copia gratuita della pubblicazione può essere richiesta ai contatti LUTRIA oppure ad ASOIM onlus.